Bisogni Educativi Speciali: al lavoro con GECO!

Strategie e strumenti operativi per l'inclusione scolastica e il progetto psicoeducativo

Gli alunni con Bisogni Educativi Speciali, sono tutti quegli studenti che manifestano una particolare esigenza di apprendimento. A loro è dedicata una normativa specifica, per garantirne la perfetta inclusione scolastica. L’uscita della Direttiva Ministeriale sugli strumenti di intervento per gli alunni con BES del 2012 e della successiva Circolare del marzo 2013, ha portato la necessità di capire quali siano le modalità  e le strategie da mettere in atto per garantire una buona inclusione e un raggiungimento degli obiettivi sia scolastici che di progetto di vita.  Il corso partirà da un'introduzione teorica che chiarisce chi sono gli studenti con Bisogni Educativi Speciali. Verranno affrontati quindi i temi della disabilità certificata, ma anche dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento, senza tralasciare infine gli alunni che si trovano in una situazione di svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale.  Per ogni Bisogno Educativo Speciale verranno proposte attività, strumenti e strategie pratiche pensate per supportare gli alunni nelle loro fragilità che maggiormente li caratterizzano e possono essere di ostacolo agli apprendimenti. 
Anastasis · Dicembre 26, 2020

Durata

25 ore complessive (12 ore di video-lezioni e 13 ore di consultazione materiale bibliografico).

Contenuti

Il corso è suddiviso in tre parti, ognuna di queste raccoglie diversi moduli afferenti a quella tematica.

La prima parte si pone l’obiettivo di dare un inquadramento generale sui Bisogni Educativi Speciali, sulla normativa di riferimento e sulle caratteristiche generali di questa macro – categoria di alunni. In questi primi moduli ci si concentra inoltre sul percorso per arrivare alla definizione di obiettivi a breve – medio e lungo termine sul ragazzo prendendo in esame strumenti di osservazione (quali griglie strutturate) e sull’importanza della stesura del PEI (Piano Educativo Individualizzato) e del PDP (Piano Didattico Personalizzato). 

Nella seconda parte il focus dell’attenzione si concentra in modo particolare sull’analisi dei diversi Bisogni Educativi Speciali.

Per ognuno di questi saranno presenti due moduli, uno dedicato all’inquadramento teorico-clinico, con particolare attenzione ai punti di forza e di fragilità che si possono incontrare. L’altro modulo dedicato alle strategie da poter mettere in campo per supportare il ragazzo nelle aree maggiormente fragili per quella tipologia.

  • Disabilità intellettive – Attività sulle abilità cognitive e le autonomie
  • Disturbi della comunicazione Attività sul linguaggio
  • Disturbi dell’attenzione e iperattivitàAttività sulla pianificazione e sull’organizzazione
  • Disturbi della coordinazione motoria Attività sulle competenze motorie
  • Disturbi dello spettro dell’autismo – Attività sulla comunicazione e aspetti emotivi
  • Disturbi specifici di apprendimento – Attività sulla letto – scrittura e la comprensione del testo
  • Disturbi legati a fattori socio- economico linguistici e culturali – Attività sulla comprensione della lingua e sulla semplificazione del testo

Nel dettaglio verranno proposte strategie e attività pratiche da poter costruire con il Software GECO e utilizzare fin da subito nella pratica clinica e educativa . 

Nella terza parte ci si pone l’obiettivo di osservare da un punto di vista pratico come poter creare le schede e le attività viste nei moduli precedenti. Ci sarà un modulo dedicato all’utilizzo del Software GECO, alle sue funzioni e alla condivisione dei materiali. Infine, verrà dato spazio ai racconti di esperienze sul campo e testimonianze, sia di percorsi effettuati che di attività create su diverse tipologie di ragazzi. 

Informazioni docente

Anastasis

35 Corsi

Non Iscritto
Questo corso al momento è chiuso

Corso :

  • 16 Lezioni
  • 35 Argomenti
  • 4 Quiz
  • Corso Certificato